Irlanda da scoprire, Storia e cultura irlandese

Christ Church ,prima parte

1 202

 

 

Veduta + Dublinia

La Cattedrale di Christ Church ( conosciuta anche come Cattedrale della Santissima Trinitá ) sorge nel cuore della Dublino medioevale ed insieme con Saint Patrick era la sede episcopale di Dublino.

Per quasi mille anni la Cattedrale e’ stata uno dei principali centri spirituali della cittá piú importante d’Irlanda ed ogni cambiamento nell’isola si e’ riflettuto ,come vedremo, nella storia e nell’aspetto della cattedrale.

Un piccolo avviso ai visitatori: la chiesa e’ tuttora consacrata alla chiesa anglicana e vi consiglio di controllare l’orario delle messe prima di essere respinti all’ingresso ( l’orario e’ piú o meno lo stesso della Cattedrale di San Patrizio quindi se c’e’ la messa in una non cercate di andare a visitare l’altra perche’ riceverete lo stesso trattamento); se non volete aspettare un’ora potete sempre visitare Dublinia il museo della Dublino medioevale che sorge dall’altro lato di Winetavern street.

 

LA STORIA

Veduta

 

Christ Church fu fondata nel 1030 quando il re iberno-vichingo di Dublino Sitriuc Silkenbeard ed il re di Brega ( un territorio a nord di Dublino) tornarono da un pellegrinaggio a Roma dopo una sosta presso un monastero di benedettini irlandesi presso Cologna dove raccolsero le reliquie che adorneranno la futura cattedrale. I benedettini furono probabilmente il primo gruppo ad avere cura della chiesa ed i primi vescovi di Dublino venivano da questo ordine.

Fino al 1152 la diocesi di Dublino era sotto il controllo dell’arcivescovo di Canterbury ma a seguito del sinodo di Kells-Mellifont viene promossa ad arcivescovado ed il secondo arcivescovo di Dublino Laurence ÓToole (Lorcan Ua Tuathail ) e’ tuttora il santo patrono di Dublino.

Con l’arrivo dei normanni  iniziano i primi lavori di ampliamento della Cattedrale sotto l’arcivescovo John Cumin. Nel XIII secolo la Cattedrale si espande e si arricchisce di elementi gotici e comincia una “sfida” con la cattedrale di Saint Patrick per l’elezione dell’arcivescovo della cittá ; la sfida era combattuta soprattutto con l’arma della propaganda e della diffamazione (i monaci di  Christ Church furono denunciati per eresia nel tardo XIV secolo ) ma sul terreno artistico le due cattedrali cercavano ognuna di oscurare l’altra . Durante il tardo medioevo grazie alla sua posizione centrale ed alla sua capienza la cattedrale fu usata per ospitare assemblee ed era una vera e propria potenza economica  grazie a numerose proprietá sparse per la provincia di Munster .

Questa ricchezza si rivelerá provvidenziale quando Enrico XVIII ordinó la chiusura di tutti i monasteri e la confisca dei loro beni: tale era il peso della cattedrale nella vita della cittá che il monastero si diede una nuova regola secolare e mantenne intatti i propri possedimenti  .

IMAG0305La riforma protestante nel tempo alteró la configurazione della chiesa che venne sempre piú spesso usata dai nobili e funzionari del castello i quali vennero poi sepolti all’interno della cattedrale cancellando con i nuovi monumenti funebri quelli piú antichi ( nel medioevo i membri della guardia civica di Dublino ,la polizia dell’epoca, erano sepolti nella Cattedrale). D’altro canto con l’abolizione del celibato dei sacerdoti il bisogno di dormitori ed aree comuni venne a mancare e gli edifici del vecchio monastero caddero in disuso. Nel 1608 il diacono Jonas Wheeler risolse brillantemente il problema degli spazi in disuso convincendo le autoritá a spostare il palazzo di giustizia nei locali del monastero che vennero rinnovati dall’architetto Samuel Moulineux.

Il XVII secolo fu un secolo di rivoluzioni e tentativi di restaurazione in Irlanda e Gran Bretagna ma fino alla guerra Giacobita del 1688 Christchurch riusci’ a non essere coinvolta nelle tragedie in corso ma con l’ascesa al trono di Giacomo secondo la cattedrale tornó cattolica romana anche se il re non alteró il suo statuto e nominó Alexius Stafford diacono , una posizione di cui Stafford pote’ godere per poco poiche’ fu ucciso nella battaglia di Aughrim e la cattedrale tornó protestante sotto il vescoco Moreton.

La prima metá del XVIII secolo vide un rinascimento architettonico e soprattutto musicale di Christ Church che culminó nel 1742 con il Messiah di Handel cantato dal coro di Christ Church e Saint Patrick.  Purtroppo il XIX secolo segnó invece l’inizio del declino della Cattedrale : nel 1796 il palazzo di giustizia ( le Four Courts) fú spostato nella sua posizione odierna sul Quai mentre con l’Act of Union del 1800 buona parte dell’aristocrazia irlandese lasció Dublino per Londra e Christ Church perse i suoi fedeli piú influenti e facoltosi ,uno stato di cose che peggioró con l’apertura della cappella reale nel Castello di Dublino nel 1814 che la privó anche del supporto dei notabili dell’amministrazione reale. Alla perdita di importanza si uni’ quella di risorse economiche quando nel 1833 l’Irish Church Temporalities Act privó la cattedrale delle sue proprietá e la unificó amministrativamente a Saint Patrick.

Un colpo di fortuna inaspettato si ebbe quando nel 1871 un fabbricante di Whisky ,Henry Roe, decise di spendere parte della sua ricchezza per restaurare la cattedrale e diede all’architetto George Edmund Street l’incarico di procedere al restauro. Street sostitui’ al soffitto in legno ormai cadente con uno in pietra a volta. Inoltre distrusse la vicina chiesa di Saint Michael e , salvando il campanile del XVI secolo, la ricostrui’ adibendola ad luogo di riunione per il sinodo della Chiesa d’Irlanda e la uni’ alla cattedrale con il ponte che possiamo ancora ammirare oggi ( Il museo della Dublino medioevale “Dublinia” occupa oggi  l’edificio).Inoltre ricostrui’ l’intera  parte orientale della cattedrale cercando di rifarsi al piano originale del XIII secolo ma creando in realtá un eccezzionale esempio di architettura neo gotica.

Dopo il restauro di Street la cattedrale continuó a perdere di importanza e la partenza dei funzionari dell’amministrazione britannica nel 1922 ridusse notevolmente il numero dei fedeli. Con l’arrivo del XXI secolo la Cattedrale non ha recuperato la perdita dei fedeli ( una tendenza comune per la chiesa anglicana ) ma ha ripreso il suo posto nella vita culturale di Dublino grazie a lavori di ristutturazione sia all’interno che all’esterno dell’edificio ed e’ diventata un’importante venue per i concerti di musica classica  oltre che un set per le serie televisive d’epoca.

 

 

Copyright©Irlandare 2014

About the author / 

Irlandare

Related Posts

1 Comment

Leave a Reply

La parola irlandese della settimana

Tuath

Nell'Irlanda pre normanna rappresentava la forma basiliare dell'organizzazione politica celtica. Si riferiva solitamente sia ad un'area che ai suoi abitanti e di solito si riferiva a regni composti di circa 300 famiglie . Nell'irlandese moderno é passato a significare la campagna in contrapposizione con la cittá ( molto raramente é usato per designare i laici intesi come l'insieme dei fedeli che non fanno parte del clero).